FANDOM


Il sostantivo o nome è la parte del discorso che esprime un'entità animata, inanimata o pensata (persone, oggetti, luoghi, ecc.).

La parola sostantivo significa provvisto di una propria sostanza, di una realtà di cui possiamo parlare, sia essa tangibile, sotto i nostri occhi.

I nomi, insieme ai verbi sono gli elementi primari della lingua italiana e costituiscono il pilastro su cui la frase si costruisce (soggetto).

Nomi comuni e nomi propriModifica

I nomi comuni indicano persone, animali, cose, luoghi, in modo generico come appartenenti a una classe. Ad esempio, il sostantivo "bambino" può indicare un qualsiasi bambino esistente. Per i nomi comuni, l'iniziale dev'essere maiuscola.

Esempi di nomi comuni:

mamma, gatto, libro, montagna, città...

I nomi propri indicano ciò che è individuale, distinguendolo tra tutti gli altri, non la classe ma l'elemento singolo. Possono essere nomi o cognomi di persone, appellativi geografici, storici, letterari, culturali e sociali. Ad esempio, "Milano" è una determinata città; non indica una città qualsiasi. Per i nomi propri è necessario l'utilizzo della lettera maiuscola.

Esempi di nomi propri:

Mario Rossi, Matteo, Po, Roma...

Nomi concreti e nomi astrattiModifica

I nomi concreti sono tutti i sostantivi che si possono percepire con i 5 sensi (vista, olfatto, tatto, udito e gusto) e qualsiasi cosa sia materialmente esistente.

Esempi di nomi concreti:

bambino, gatto, fiore, aria, atomo...

Sono nomi concreti anche gli animali, le persone e le cose fantasiose:

drago, fata...

I nomi astratti sono quei nomi che esprimono elementi intangibili come.

Esempi di nomi astratti:

bontà, bellezza, male, paura, fragore, fede, giustizia...

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale