FANDOM


Regioni a statuto speciale
Le regioni di colore rosso sono a statuto speciale.

Una regione italiana a statuto speciale è una regione che gode di particolari forme e condizioni di autonomia.

Cinque regioni italiane sono dotate di uno statuto speciale, approvato dal Parlamento con legge costituzionale: la Sicilia, la Sardegna, la Valle d'Aosta, il Trentino-Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia.

StoriaModifica

Subito dopo la seconda guerra mondiale la Sicilia e la Sardegna ottenero particolari forme di autonomia. Con il decreto legge n° 21 del 27 gennaio 1944 venne creato l'Alto Commissario della Sardegna. Seguì il decreto legge n° 91 del 18 marzo 1944, che istituì l'Alto Commissario per la Sicilia; queste figure furono coadiuvate da una Giunta consultiva (istituita con d.l. n° 90 del 16 marzo 1944 per la Sardegna, e con il sopracitato d.l. 91/1944 per la Sicilia) e quindi da una Consulta regionale rappresentativa dei partiti e dei sindacati regionali (istituita per la Sicilia con decreto legislativo luogotenenzialen° 416 del 28 dicembre 1944 e per la Sardegna con d. lgs. lgt. n° 417 dello stesso giorno).

La Sicilia fu la prima regione a diventare a Statuto speciale con d. lgs. lgt. 455 del 15 maggio 1946, prima ancora del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 e della Costituzione repubblicana italiana.

Il 5 settembre 1946, durante la Conferenza di pace di Parigi, venne firmato l'Accordo De Gasperi-Gruber, che prevedeva la concessione alle Province di Trento e Bolzano di un "potere legislativo ed esecutivo regionale autonomo". Entrò così in vigore il d. lgs. lgt. n° 545 del 7 settembre 1945 che costituiva la Circoscrizione autonoma della Valle d'Aosta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale