FANDOM


Impero coloniale italiano
L'Impero coloniale italiano s'instaurò nel XX secolo. Il Regno d'Italia in questo periodo possedette delle colonie in Asia, Africa ed Europa orientale.

Ufficialmente l'impero venne istituito il 9 maggio 1936 con la nomina di imperatore d'Etiopia di Vittorio Emanuele III. Tuttavia, il colonialismo italiano ebbe inizio nel 1882 con il possedimento di Assab in Eritrea. Ad essa si aggiunsero 4 territori d'Africa (la Libia, la Somalia, l'Etiopia e l'Eritrea), il Dodecaneso e l'Albania. In Cina vi fu una piccola concessione nella città di Tientsin.

Con la seconda guerra mondiale tutte le colonie furono perse; solamente la Somalia italiana rimase sotto amministrazione fiduciaria italiana fino al 1960.

StoriaModifica

Dopo l'Unità d'Italia, il Regno d'Italia iniziò ad ambire possedimenti coloniali.

Con la conquista dei porti di Assab e Massaua sulla costa africana del mar Rosso, negli ultimi decenni del XIX secolo, iniziò il colonialismo italiano.

Succesivamente l'Impero si espanse sia in Africa che in Europa. Le colonie italiane furono in Africa l'Eritrea, la Somalia Italiana, la Libia (strappata all'Impero ottomano nel 1912) e l'Etiopia italiana (conquistata ed annessa nel 1936) ed in Europa il Dodecaneso e l'Albania (occupata dalle truppe italiane nel 1939).

I territori sotto il comando degli italiani nel continente africano raggiunsero la massima estensione nell'estate del 1940, quando fu occupata anche la Somalia Britannica (3-19 agosto), aree intorno a cittadine sudanesi (come Cassala) e keniane (Moyale), ed alcune località egiziane vicino al confine con la Libia (settembre): l'impero all'inizio del 1941 raggiungeva oltre 4,1 milioni di km².

L'Italia ottenne anche la piccola concessione di Tientsin in Cina e l'occupazione dell'Anatolia sudoccidentale.

Con la conquista della Tunisia da parte della Francia nel 1881, i rapporti internazionali ebbero una svolta. L'Italia puntava, infatti, a stabilire il proprio dominio sulla Tunisia, in cui si era stabilita da qualche anno una nutrita comunità di connazionali. Con l'azione improvvisa del paese d'oltralpe, l'Italia intraprese i contatti diplomatici con la Germania e L'Austria-Ungheria da parte del governo Depetris che portarono alla firma del trattato della Triplice Alleanza nel 1882, determinando così l'interruzione del processo di riunificazione nazionale con il Trentino e la Venezia Giulia ancora in mano all'impero Austriaco.

Frizioni con la Francia si ebbero, nel medesimo periodo, anche in Algeria dove a Bona era attiva una comunità italiana di pescatori di corallo.

L'impero coloniale ebbe termine con la sconfitta dell'Asse nella seconda guerra mondiale, che Comportò la perdita di tutte le colonie italiane (eccetto la Somalia Italiana che rimase in Amministrazione fiduciaria ONU: tuttavia, rimanendo la Somalia de facto protettorato italiano fino al 1960, alcuni prendono tale data come termine del colonialismo italiano).

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale