FANDOM


Giorgio Napolitano
Giorgio Napolitano (Napoli, 29 giugno 1925 - vivente) è un politico italiano e undicesimo Presidente della Repubblica Italiana. Tale carica, ricoperta dal 15 maggio 2006 al 14 gennaio 2015, è stata ricoperta per due mandati consecutivi: un'evento mai sucesso prima nella storia della Repubblica.

È stato anche Presidente della Camera dei deputati nella XI Legislatura e ministro dell'Interno nel governo Prodi I, nonché deputato pressoché stabilmente dal 1953 al 1996, europarlamentare dal 1989 al 1992 e poi di nuovo dal 1999 al 2004, e senatore a vita dal 2005 (nominato da Carlo Azeglio Ciampi) fino alla sua elezione alla prima carica della Repubblica. Dal 14 gennaio 2015 è Presidente emerito della Repubblica e senatore di diritto.

È l'unico Capo dello Stato ad essere stato membro del Partito Comunista Italiano. È il terzo Presidente a essere eletto, al primo mandato, alla quarta chiamata (dopo Luigi Einaudi e Giovanni Gronchi), il sesto ex Presidente della Camera eletto Capo dello Stato (dopo Enrico De Nicola, Gronchi, Giovanni Leone, Sandro Pertini e Oscar Luigi Scalfaro), il secondo a essere eletto da senatore a vita (prima di lui solo Leone), il terzo proveniente dall'area di sinistra (dopo Giuseppe Saragat e Pertini) e il terzo napoletano (dopo De Nicola e Leone). Napolitano è anche il più anziano al momento dell'elezione nella storia repubblicana, il più anziano Capo di Stato d'Europa e il terzo del mondo, preceduto solamente dal Presidente della Repubblica dello Zimbabwe Robert Gabriel Mugabe e da Re Abd Allah dell'Arabia Saudita.

Come Capo dello Stato, Giorgio Napolitano ha nominato cinque presidenti del Consiglio dei Ministri: Romano Prodi (2006-2008), Silvio Berlusconi (2008-2011), Mario Monti (2011-2013), Enrico Letta (2013-2014) e Matteo Renzi (2014-in carica). Napolitano ha inoltre nominato cinque giudici della Corte costituzionale: Paolo Grossi (2009) e Marta Cartabia (2011) nel corso del suo primo mandato, quindi Giuliano Amato (2013), Daria de Pretis (2014) e Nicolò Zanon (2014) durante il secondo. Ha anche nominato cinque senatori a vita: Mario Monti (il 9 novembre 2011, nel corso del primo mandato), Renzo Piano, Carlo Rubbia, Elena Cattaneo e Claudio Abbado (il 30 agosto 2013, durante il secondo).