FANDOM


Expo 2015 Logo.png
L'Esposizione Universale Milano 2015, Italia, nota semplicemente come Expo 2015, è un evento internazionale avente luogo a Milano; L'esposizione è iniziata il 1º maggio e terminerà il 31 ottobre 2015. Per l'evento è stata costituita Expo 2015 S.p.A: società costituita dal Governo Italiano, dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Milano, dal Comune di Milano e dalla Camera di commercio di Milano, che ha il compito di gestire l'area Expo e gli eventi al suo interno.

Il tema proposto per questa Esposizione Universale è “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, e vuole includere tutto ciò che riguarda l'alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell'educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli OGM.

È la seconda edizione svolta a Milano, dopo l'Esposizione Internazionale del 1906 con il tema dei trasporti.

L'evento è stato accolto anche come un importante vetrina internazionale del Made in Italy. Sono prevesti infatti 30 milioni di visitatori, che avranno anche l'occasione di vedere il capoluogo meneghino e gli altri comuni limitrofi. L'Italia, quindi, si è impegnata fortemente a valorizzare (oltre la cucina) le principali eccelenze tecnologiche e artistiche

Candidatura e elezione Modifica

  • Il 31 marzo 2008, durante l'Assemblea Generale presso la propria sede di Parigi, il BIE assegnò l'organizzazione della manifestazione alla città di Milano;
  • Il dossier di registrazione dell'Esposizione è stato consegnato ufficialmente il 22 aprile 2010 dal delegato italiano presso il BIE, Maurizio Serra.
  • Il dossier di candidatura è stato approvato il 20 ottobre 2010 dal comitato direttivo del Bureau International des Expositions, che ha raccomandato la registrazione della Expo all'Assemblea Generale.
  • La registrazione ufficiale dell'evento è infine avvenuta il 23 novembre 2010 durante l'Assemblea Generale del BIE.

Selezione della città organizzatriceModifica

La votazione e proclamazione finale avvenne il 31 marzo 2008. Dopo una prima votazione, annullata per il mancato funzionamento di alcuni dei dispositivi che permettono di esprimere il voto ai delegati dell'Ufficio Internazionale delle Esposizioni (BIE), la città di Milano si aggiudicò l'organizzazione della Expo 2015 per 86 voti a 65. Oltre alla città di Milano si candidava ad ospitare la manifestazione anche la città turca di Smirne con il tema "New routes to a better world/Health for all" ("Nuovi itinerari verso un mondo migliore/Salute per tutti").

Per l'assegnazione della città organizzatrice dell'Expo 2015 venne seguito il seguente calendario:

  • 4 maggio 2006: la Turchia consegna al BIE il proprio dossier di candidatura per la città di Smirne. Da questo momento tutti gli altri Paesi membri ebbero sei mesi di tempo per presentare candidature alternative;
  • 30 ottobre 2006: il governo italiano sottopone al BIE la lettera di candidatura di Milano;
  • 3 novembre 2006: scadenza per la presentazione delle candidature per la Expo 2015. Italia e Turchia restano le sole due candidate;
  • 19 dicembre 2006: prima presentazione dei progetti di candidatura per le due città presso la sede parigina del BIE.

Altre città che si ipotizzava avrebbero fatto richiesta per ospitare la Expo 2015, ma che non hanno consegnato la documentazione necessaria presso il BIE in tempo utile (entro il 2 novembre 2006) sono:

  • Atlanta, USA
  • Las Vegas, USA
  • New York, USA
  • Mosca, Russia

Sito espositivoModifica

Per approfondire: vedi Sito espositivo dell'Expo 2015

Mappa sito espositivo Expo 2015.jpeg
Il sito espositivo sorge a nord-ovest di Milano, sviluppato su 110 ettari e posta per il 90% nel comune di Milano e per il 10% nel comune di Rho. Adiacente al nuovo polo espositivo di Fiera Milano, la zona era occupata un tempo da impianti di produzione industriale ed è stata poi adibita sia a destinazione agricola sia per impianti di natura logistica e per servizi comunali.

L'area espositiva è circondata da un canale d'acqua culminante nella Lake Arena. Essa è strutturata in due assi perpendicolari, ispirati alle antiche città romane: il cardo e il decumano. I padiglioni dei vari Paesi sono affacciati sul grande decumano, denominato World Avenue, lungo 1,5 km e largo 35 metri; il cardo è occupato interamente dal Padiglione Italia e ospita spazi dedicati alle Regioni e Province italiane, oltre che alle eccellenze del territorio. All'incrocio dei due assi si crea una grande piazza, Piazza Italia, di 4 350 metri quadri. A nord del cardo sorge il palazzo Italia, il più grande dell'area espositiva, affacciato sulla Lake Arena, un lago-arena di 98 metri di diametro. A lato sud sorge un teatro all'aperto, l'open-air theatre, da circa 10 000 m² per un totale di circa 9 000 posti. Agli estremi del decumano sorgono invece la Collina Mediterranea (82 800 m³ di volume) da un lato e l'Expo Center dall'altro, per un totale di circa 6 300 m². I due ingressi principali del sito, quello sud e quello ovest, presentano due passerelle per i collegamenti rispettivamente verso l'area della cascina Merlata e verso la polo extraurbano della Fiera di Milano.

L'ideazione del sito espositivo è stata affidata a progettisti di esperienza e a giovani neolaureati della Società Expo 2015 S.p.A., con il supporto di architetti di fama internazionale come Stefano Boeri, Ricky Burdett e Jacques Herzog. La presentazione ufficiale è avvenuta il 26 aprile 2010 sotto il nome di Masterplan 2010. Questo masterplan, come tutte le sue versioni successive, si configurano come revisioni di un concept plan inizialmente progettato nel 2009.

L'accesso al sito è garantito da una fitta rete di infrastrutture adiacenti tra le quali la fermata di Rho Fiera della linea 1 (rossa) della metropolitana milanese che connette al centro cittadino, la stazione ferroviaria di Rho Fiera Expo Milano 2015, servita da treni suburbani, regionali e ad alta velocità, e le autostrade A4, A8 e A9 Milano-Como-Laghi. I tre aeroporti cittadini lombardi di Malpensa, Linate e Bergamo sono inoltre facilmente raggiungibili.

Il sito sarà inoltre collegato alla città grazie alla Via d'Acqua, un progetto che prevede la riqualificazione della Darsena e di tratti del Naviglio per poter collegare il centro città alla Expo lungo un percorso ciclo-pedonale che attraversa il parco delle Cave.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale