FANDOM


Il termine anni di piombo, in Italia, fa riferimento al periodo storico tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni ottanta. Questo periodo vide una forte instabilità economica e politica, che causò numerose forme di violenza estremista come violenze di piazza, attuazione della lotta armata e gravi atti di terrorismo.

Avvenimenti Modifica

Vedi anche: Strategia della tensione in Italia e Pier Paolo Pasolini

Questo periodo storico è particolarmente segnato da diversi atti terroristici, che apparirono insensati e talvolta senza colpevoli: riguardo ad alcuni di essi non vi è tuttora certezza sugli esecutori, e in nessun caso risultano noti i nomi di eventuali mandanti.

Tra il 1968 e il 1974 in Italia furono compiuti 140 attentati.

Principali avvenimenti:Modifica

L'omicidio PasoliniModifica

Il 14 aprile del 1974 Pier Paolo Pasolini dichiarò al Corriere della Sera, di conoscere i mandanti delle stragi:

« Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato "golpe" (e che in realtà è una serie di "golpe" istituitasi a sistema di protezione del potere). Io so i nomi dei responsabili della strage di Milano del 12 dicembre 1969. Io so i nomi dei responsabili delle stragi di Brescia e di Bologna dei primi mesi del 1974 »

Nella notte tra l'1 e il 2 novembre 1975 Pasolini venne ucciso in maniera brutale: battuto a colpi di bastone e travolto con la sua auto sulla spiaggia dell'idroscalo di Ostia, località del Comune di Roma. Il cadavere massacrato venne ritrovato da una donna alle 6:30 circa. Sarà l'amico Ninetto Davoli a riconoscerlo. L'omicidio fu attribuito ad un "ragazzo di vita", Pino Pelosi di Guidonia, nei pressi di Tivoli, di soli diciassette anni, che prontamente si dichiarò unico colpevole. La cassazione tuttavia riscontrò che Pelosi non poteva aver ucciso Pasolini da solo. Nel 2005 Pelosi si è dichiarato innocente e nel 2009, dopo l'uscita del libro inchiesta "Profondo Nero", è stata aperta una nuova indagine.

La fine degli anni '60Modifica

Tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio degli anni Sessanta l'Italia affrontò un periodo di forte crescita, grazie al Boom economico.

In quegli anni si stava anche formando una crescita culturale, molto spesso egemonizzata dalla sinistra, secondo la dottrina di egemonia culturale sviluppata da Antonio Gramsci, con effetti favorevoli in occasione delle consultazioni elettorali. Nello stesso tempo tuttavia cominciavano le prime grandi manifestazioni e sconvolgimenti sociali, come ad esempio la contestazione del '68 e l'autunno caldo.

La continua crescita del Partito Comunista Italiano sicuramente non era ben vista dagli USA, che valutarono il passaggio a forme d'intervento più incisive, rispetto al precedente finanziamento della sinistra non comunista.

Il Sessantotto e l'autunno caldoModifica

L'inizio degli anni di piombo si sovrappone al periodo della contestazione del Sessantotto, che interessò l'Europa.

Il 1969 fu un anno ancora denso di contestazioni. Dopo le proteste studentesche arrivarono le lotte dei lavoratori per i rinnovi contrattuali, con forti contrasti nei posti di lavoro e nelle fabbriche. Iniziò così l'"autunno caldo".

Il 25 aprile 1969 scoppia un ordigno a Milano, al padiglione FIAT della Fiera provocando diversi feriti gravi, e una bomba viene ritrovata all'Ufficio Cambi della Stazione Centrale. Il 9 agosto dello stesso anno, vengono fatte scoppiare otto bombe su diversi treni, che provocano 12 feriti.

Il 19 novembre, durante una manifestazione a Milano dell'Unione Comunisti Italiani muore l'agente di polizia Antonio Annarumma, colpito da un tubo d'acciaio mentre si trovava alla guida di un fuoristrada. Per diversi storici, Annarumma è la prima vittima degli anni di piombo.

Il 12 dicembre, nell'arco di 53 minuti, avvengono 5 attentati. Il più grave è la strage di piazza Fontana: a Milano una bomba esplosa nella sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura provoca sedici morti e ottantotto feriti.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale