FANDOM


Alitalia - Società Aerea Italiana S.p.A.
Alitalia logo.jpeg
è la compagnia aerea nazionale italiana, la più importante del nostro paese e la seconda per numero di passeggeri trasportati in Italia.

L'azienda è nata nel 2014 e ha iniziato le attività il 1º gennaio del 2015, rilevando il marchio e le attività della ex compagnia aerea di bandiera, chiusa per permettere l'ingresso di Etihad Airways nel capitale.

La compagnia fa parte dell'alleanza SkyTeam e serve 92 destinazioni principalmente in Italia, Europa, Nord America e Medio Oriente, raggiunte dall'hub di Roma Fiumicino e dalle altre basi presenti sul territorio nazionale. Dispone di una sussidiaria regionale, Alitalia CityLiner. In totale la compagnia offre 168 destinazioni e una flotta di 118 aeromobili.

Alitalia fa inoltre parte del network Etihad Airways Partner che comprende Etihad Airways, airberlin, Air Seychelles, Air Serbia, Darwin Airline/Etihad Regional e Jet Airways.

StoriaModifica

La chiusura di Alitalia - Linee Aeree ItalianeModifica

A metà 2012, a seguito della crisi economica globale, Alitalia si trovò nuovamente in perdita. A soli tre anni dalla ricapitalizzazione del 2009, la compagnia nazionale si trovava con un buco di 735 milioni di euro nel bilancio, con un una perdita di circa 630 000 euro al giorno, nonostante le importanti riforme apportate. Air France, nel 2009, aveva offerto 1,7 miliardi di euro per assorbire la compagnia ed i relativi debiti, ma in seguito ai propri problemi finanziari, perse interesse nella compagnia italiana. Tra le soluzioni disponibili, vi erano la vendita di Alitalia all'emiratina Etihad Airways o una ricapitalizzazione da parte di alcuni privati italiani tra cui l'ex premier Berlusconi. Nessuna delle due alternative fu attuata.

Il 19 dicembre 2013 Etihad Airways confermò ufficialmente le trattative in corso con Alitalia, menzionando un investimento di oltre 500 milioni di Euro attraverso il quale la società araba avrebbe acquisito la quota di maggioranza. L'attenzione degli addetti ai lavori si focalizzò sui conti della compagnia italiana e sul nuovo piano industriale presentato dal neo-ad Del Torchio. Chistoph Franz, CEO di Lufthansa, consigliò di non vendere le quote della compagnia a Etihad, per le presunte intenzioni della stessa di far diventare Alitalia una navetta con cui connettere Roma ad Abu Dhabi, ma piuttosto di farla diventare una "low cost di qualità" come Aer Lingus. Molti esperti identificarono in questo "falso consiglio" di Lufthansa la speranza di allontanare Etihad dal vettore italiano, che potrebbe insediare la posizione della compagnia tedesca rubandogli parecchi passeggeri (Lufthansa è già attaccata dalla massiccia presenza di Emirates, l'altra compagnia di bandiera degli Emirati Arabi, sul suolo tedesco).

Il 2 febbraio 2014 venne reso noto che tra Alitalia ed Etihad era in corso un negoziato giunto nella fase finale che avrebbe potuto portare la compagnia di Abu Dhabi a investire in quella italiana.

L'8 agosto dello stesso anno venne siglato a Roma l'accordo che prevedeva l'acquisizione del 49% delle quote di Alitalia da parte della compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti Etihad Airways.

Parte del piano per ottimizzare le spese prevedeva la chiusura totale dello smart carrier AirOne a partire dal 30 settembre, con la sospensione delle rotte in partenza dalle basi di Palermo e Venezia. Le destinazioni servite dalle basi di Verona, Pisa, Milano-Malpensa e alcune fra quelle da Catania sono state ereditate da Alitalia. L'intera flotta AirOne verrà venduta per far fronte ai debiti della capofila.

Il 14 ottobre 2014, fu annunciata una collaborazione con il vettore tedesco Airberlin, che prevedeva il codeshare di voli tra l'Italia e la Germania operati dalle due compagnie. Oltre agli accordi di codeshare, la collaborazione prevede una partnership sui programmi frequent flyer e lo spostamento dei voli Airberlin da Milano Malpensa a Linate.

L'ingresso di Etihad nel capitale di Alitalia era subordinato alla decisione dell'Antitrust della Commissione Europea, che si espresse favorevolmente a metà novembre 2014, dando di fatto il via alla fase finale dell'integrazione.

Dal 1º gennaio 2015, con l'ingresso ufficiale di Etihad Airways nel capitale della compagnia, Alitalia - C.A.I. sospese le operazioni di volo per passare sotto l'egida della nuova compagnia, Alitalia - Società Aerea Italiana.

2015: l'inizio delle operazioni di voloModifica

Il 1° gennaio 2015, nello stesso giorno in cui Alitalia - C.A.I. sospese le operazioni di volo, la nuova Alitalia iniziò la propria attività.

Alle 10.40 del mattino, all'aeroporto di Milano-Malpensa, atterra il primo volo, proveniente dall'aeroporto di New York JFK operato con un Airbus A330-200 in livrea Expo 2015.
Airbus A330 livrea Expo.jpg

Il 19 maggio 2015, l'amministratore delegato Silvano Cassano dichiara di voler interrompere l'alleanza con Air France-KLM nel 2017, in quanto non è più conveniente alla società.

Il 4 giugno viene presentato un l'Airbus A330 con nuova livrea, intitolato alla pittrice Artemisia Gentileschi. Il nuovo modello perde la classica banda verde orizzontale che percorreva tutta la fusoliera. Ora il logo ammodernato si estende verso la pancia dell'aereo. La fusoliera rimane bianca, con il nuovo logo nella parte anteriore. Nella stessa giornata vengono presentate le nuove strategie aziendali.

FlottaModifica

Aereo In flotta Ordinati Passeggeri Note
Business Economy plus Economy Tot.
Embraer E-175 15 12 74 88 della controllata Alitalia CityLiner
Embraer E-190 5 12 88 100 della controllata Alitalia CityLiner

EI-RND in livrea speciale SkyTeam

Airbus A319-100 22 32 90 122 9 aa/mm in livrea Alitalia-LAI

EI-IMI in livrea speciale Friuli Venezia Giulia

138 138
Airbus A320-200 43 34 114 148 6 aa/mm in livrea Air One (1/6 180 posti riconfigurati a 165)

EI-DSA in livrea speciale Alitalia.com

EI-DSM in livrea speciale Calabria

EI-DSW in livrea speciale Jeep Renegade

165 165
180 180
Airbus A321-100 11 28 158 186 2 aa/mm in livrea Alitalia-LAI
200 200
Airbus A330-200 10 3 20 13 222 255 EI-EJG in livrea speciale Calabria

EI-EJM in livrea speciale Expo 2015 - Etihad

2 2^ 20 263 283 Gli aa/mm EI-DIP, EI-DIR (ex Air One) potrebbero essere riconfigurati oppure dismessi dalla stagione invernale 2015;

EI-DIR in livrea speciale Skyteam; ^ in wet lease per un anno da Etihad a partire da giugno 2015

Boeing 777-200ER 10 2 30 24 239 293 EI-DDH in livrea speciale Skyteam
Boeing 777-300ER 3 TBA Inizio consegne nel 2016
Totale 118 8
  • 14 Airbus A320 (non conteggiati nella tabella sopra) sono stati accantonati e sono in via di trasferimento ad Air Berlin (4/14 già consegnati).
  • Il piano di Alitalia-Etihad prevede una rivisitazione dell'attuale logo e il conseguente cambio di livrea a partire da maggio 2015.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale