FANDOM


Gli Accordi di Plombières furono degli accordi verbali segreti, stipulati fra l'Imperatore Napoleone III di Francia e il Primo ministro del Piemonte, Camillo Benso Conte di Cavour, nella cittadina termale di Plombières, in Francia, il 21 luglio 1858.

L’incontro dei due statisti, che pose i presupposti per lo scoppio della seconda guerra di indipendenza, fu confermato dall’alleanza sardo-francese del gennaio 1859.

Gli accordi stabilirono la guerra di Francia e Piemonte all’Austria e il futuro assetto della penisola italiana, che sarebbe stata divisa in sfere d’influenza francese e piemontese. Gli eventi successivi agli accordi consentirono di realizzare il piano per la parte bellica e non completamente per la parte geopolitica.

StoriaModifica

Camillo Benso Cavour di Ciseri
Cavour strinse accordi segreti con Napoleone III. Tali accordi posero le basi per lo scoppio della seconda guerra di indipendenza.

Allo scopo di risolvere la questione italiana e di cancellare l’umiliazione del Congresso di Vienna, l’imperatore dei francesi Napoleone III si era deciso ormai da tempo ad una guerra contro l’Austria. Tale conflitto avrebbe dovuto portare ad un grande successo della Francia di modo da dimostrare anche che il regime del Secondo Impero, aiutando l'indipendenza dell'Italia, era progressista e tutt'altro che antirivoluzionario. Favorire l’indipendenza dell’Italia, però, era diverso dal promuoverne l’unità politica, alla quale Napoleone III non credeva molto temendo di perdere l’influenza sulla penisola.

Il Presidente del Consiglio piemontese, Camillo Benso Conte di Cavour, attendeva che si presentasse l’occasione per sfruttare le esigenze francesi che abbiamo visto e realizzare l’obiettivo di sollevare dal giogo austriaco e dalla repressione la maggiore quantità possibile di cittadini italiani.

L’opportunità sembrò manifestarsi alla fine dell’aprile 1858, con l’arrivo di Jacques-Alexandre Bixio a Torino. Costui era amico sia di Cavour che del cugino dell’imperatore francese, il Principe Napoleone, in cerca di una moglie fra le dame delle case regnanti d’Europa. Venendo incontro a queste necessità, Jacques-Alexandre Bixio fu latore a Torino della proposta francese di un’alleanza franco-sarda contro l’Austria. L'accordo sarebbe stato rafforzato, inoltre, dal matrimonio di Maria Clotilde di Savoia, figlia di Vittorio Emanuele II re di Sardegna, con il Principe Napoleone. Per avere conferma della proposta, Cavour inviò a Parigi Costantino Nigra che si mise in contatto con il confidente e amico di Napoleone III, Enrico Conneau il quale, il 9 maggio 1858, confermò che l’iniziativa aveva il pieno consenso dell’imperatore. Seguirono a Torino dei colloqui di Conneau con Cavour e Re Vittorio Emanuele II. A quel punto Napoleone III suggerì che Cavour avrebbe potuto raggiungerlo, per un incontro sulla questione, nella località termale di Plombières, nei Vosgi.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale