FANDOM


500 Lire italiane - Dritto.jpeg
Articolo principale: Lira

Le 500 lire furono prodotte come moneta e banconota, utilizzate come valore di scambio dal Regno d'Italia e successivamente dalla Repubblica Italiana.

La moneta fu emessa tra il 1958 e il 2001 (solo nel periodo repubblicano), mentre la banconota fu emessa tra il 1874 e il 1982.

L'utilizzo terminò nel 2002, quando la Repubblica Italiana entrò nell'eurozona, adottando la nuova moneta unica.

Regno d'ItaliaModifica

La Banca Nazionale del Regno d'Italia emise le prime banconote di questo valore tra il 1974 e il 1877, sotto il regno di Vittorio Emanuele II.

500 lire Regno d'Italia.jpeg
La prima versione era stampata su un'unica faccia. Essa raffigurava gli stemmi delle città di Genova e Torino; in basso era raffigurato il busto di Cristoforo Colombo. Lo stemma era delle due città perché la Banca Nazionale era il nuovo nome che aveva preso la vecchia Banca Nazionale degli Stati Sardi, nata dalla fusione delle banche di Genova e Torino. La filigrana recava il valore della banconota e la scritta BANCA NAZIONALE.

La stampa proseguì con le stesse caratteristiche negli anni 1881, 1885, 1887, 1889 e 1893 sotto il regno di Umberto I. Le dimensioni erano di 220 × 130 mm.

Con la nascita della Banca d'Italia, fu stampata la medesima versione nel 1894-95. La prima banconota da 500 lire emessa dalla Banca d'Italia con il proprio nome vide la luce nel 1896. Fu disegnata da Rinaldo Barbetti, un artista senese. Banconote con questo disegno, con variazioni minime, furono stampate sino al 1950. Andarono fuori corso il 30 giugno 1953.

Repubblica italianaModifica

Italia ornata di spigheModifica

Lire 500 (Corona di grano).jpg
Il primo esemplare fu emesso in base al decreto ministeriale del 14 e 15 agosto 1947. Era stampato dall'Officina Carte Valori della Banca d'Italia su carta bianca filigranata in pasta, e misurava 146 × 70 mm. Sul fronte raffigurava, a sinistra, il volto di Cerere ornata di spighe, tratto dal dipinto “Venere, Giunone e Cerere” di Raffaello Sanzio, presente nella Loggia di Psiche alla Farnesina a Roma, simboleggiante allegoricamente l'Italia. A destra si trova la filigrana. Recava la firma di Luigi Einaudi, governatore della Banca d'Italia dell'epoca. Accanto alla nuova, la Banca d'Italia continuò a stampare le banconote da 500 lire dalle dimensioni decisamente più ampie, uguali a quelle emesse sotto i regni di Umberto I, Vittorio Emanuele III e Umberto II. Tutte queste banconote uscirono di corso il 30 giugno 1953.

Sino al 1958, quando lo Stato emise una moneta metallica di pari valore, non furono disponibili tagli da 500 lire.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale