FANDOM


La moneta da 2 lire fu una moneta utilizzata dal 1861 al 2002. Aveva un diametro di 27 mm e pesava 10 grammi. Era d'argento e fu emessa sia al titolo di 900/1000 che di 835/1000.

Regno d'Italia Modifica

Vittorio Emanuele II Modifica

Al dritto riportava l'effigie di Vittorio Emanuele II volta a destra, intorno la scritta Vittorio Emanuele II ed in basso la data. Sotto il collo "Ferraris", il nome dell'autore Giuseppe Ferraris.

Per il rovescio ne esistono due tipi:

  • 2 lire VEII scudo sabaudo
    stemma sabaudo con corona e con il collare dell'Annunziata entro rami d'alloro. In basso l'indicazione del valore con a sinistra il segno di zecca e a destra la sigla BN (per Banca Nazionale) in incuso dentro un rettangolo; intorno "REGNO D'ITALIA". Coniata a Torino e Napoli tra il 1861 e il 1863.
  • 2 Lire 1863
    valore su due righe. In alto "REGNO D'ITALIA", in basso rami d'alloro e segno di zecca. Coniata nel 1863 a Torino e Napoli. Accanto al segno di zecca la sigla "BN" in incuso dentro un rettangolo.

Da notare che dal 1863 al 1917 il titolo dell'argento è di 835/1000. In tutte le coniazioni in argento da 2 lire (anche durante i regni di Umberto I e Vittorio Emanuele III), il contorno presentava in incuso la scritta FERT ripetuta tre volte alternata a nodi savoia e rosette.

I segni di zecca sono:

  • Napoli = N
  • Torino = T

Umberto IModifica

2 Lire Umberto I
La moneta di Re Umberto I al diritto presentava la testa nuda del re volta a destra, intorno "UMBERTO I - RE D'ITALIA" ed in basso la data. Sotto al collo "Speranza", l'autore: Filippo Speranza. Al rovescio c'era lo stemma sabaudo coronato e con il collare dell'Annunziata e intorno rami di lauro e di quercia. Il valore era ai lati dello stemma. In basso il segno di zecca. Fu coniata a Roma dal 1881 al 1899.

Nel 1890 e 1896 furono coniate monete da due lire per l'Eritrea appena annessa. La moneta valeva anche 2/5 di Tallero. Al diritto il busto coronato del Re con corona volto a destra in uniforme. Intorno UMBERTO I RE D'ITALIA a data. Sotto il busto SPERANZA, l'autore. Al rovescio il valore in italiano, arabo ed aramaico su tre righe sotto la stella italiana. Intorno COLONIA ERITREA, in basso, rami di alloro e il segno di zecca R (Roma).

Vittorio Emanuele IIIModifica

Con Vittorio Emanuele III tra il 1901 ed il 1917 furono emesse monete da due lire in argento, che rispondevano alle deliberazioni dell'Unione Monetaria Latina. Ci sono tre tipi:

  • 2 lire VEIII aquila
    "Aquila sabauda" (1901 - 1907)
dritto: testa nuda dx; intorno "VITTORIO EMANUELE III". Sotto il nome dell'autore Speranza
rovescio: aquila araldica  coronata con scudo sabaudo sul petto. Intorno "REGNO D'ITALIA". Il valore in basso ai lati del segno di zecca (Roma)
  • 2 lire VEIII quadriga
    "Quadriga veloce" (1908 - 1912)
dritto: testa nuda del re in uniforme dx; intorno "VITTORIO EMANUELE III . RE D'ITALIA". Sotto il nome dell'autore "D. CALANDRA M."
rovescio: quadriga verso sin, guidata dall'Italia stante trainata da cavalli che si impennano. In esergo il nome dell'incisore "L. Giorgi Inc." ed il segno di zecca (R).
  • 2 lire VEIII unità d'italia
    "Cinquantenario Unità d'Italia" (1911)
dritto: testa nuda del re volta a sx; intorno "VITTORIO EMANUELE III RE D'ITALIA". Sotto i nomi degli incisori "D. TRENTACOSTE" e "L. GIORGI"
rovescio: due figure allegoriche che simboleggiano l'Italia (la figura femminile) e la città di Roma (la figura maschile posta su di un piedistallo al cui lato si intravede un aratro). Sullo sfondo la prora di una nave mercantile. A destra le date 1861-1911. A sinistra l'indicazione del valore (L.2) e sotto il segno di zecca (R).
  • 2 lire VEIII quadriga 2
    "Quadriga briosa" (1915 - 1917)
dritto: testa nuda del re in uniforme dx; intorno "VITTORIO EMANUELE III . RE D'ITALIA". Sotto il nome dell'autore "D. CALANDRA M."
rovescio: quadriga verso sin, guidata dall'Italia stante trainata da cavalli che corrono. In esergo il nome degli autori "D. Calandra" e "A.Motti Inc." ed il segno di zecca (R).

Repubblica ItalianaModifica

Dopo la nascita della repubblica le monete da 2 lire furono state coniate in Italma (una lega a base di alluminio).

1949 Lire 2
La prima versione fu prodotta dal 1946 al 1950. Sul lato anteriore era rappresentato un aratore; attorno ad esso, era presente la scritta circolare "Repubblica Italiana" e in basso la scritta dell'autore "G.Romagnoli" (ovvero Giuseppe Romagnoli). Sul lato posteriore era raffigurata una spiga; ai lati era riportato il valore della moneta, mentre in basso era riportata la data di emissione.
1954 Lire 2
La seconda versione fu prodotta dal 1953 al 1959. Come materiale fu utilizzato ancora l'Italma; tuttavia, le dimensioni erano inferiori. Sul lato anteriore era raffigurata un'ape con attorno la scritta circolare "Repubblica Italiana". Nel lato posteriore era raffigurato un ramoscello d'ulivo, il valore della moneta e in basso la data di emissione.

Quest'ultima versione fi coniata anche successivamente, esclusivamente per il mercato collezionistico, dal 1968, inclusa nelle confezioni che la zecca prepara per questo mercato.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale